7 giardini
scolastici Lodi


7 giardini nella provincia di Lodi attivati e realizzati grazie al bando “con i bambini” contro la povertà educativa

#communitygarden
#giardino scolastico

Luogo: Casalpusterlengo, Codogno, Lodi, Zelo Buon Persico (LO)
Anno: 2020, 2021, 2022


Il contesto

Nell’ambito del bando “Community In Lab” finanziato da “Con i Bambini” impresa sociale e con capofila la Soc. Cooperativa Mosaico Servizi di Lodi, Atelier delle Verdure realizza interventi di partecipazione attiva contro la povertà educativa.

Il progetto, a carattere sperimentale, rinforza ambiti operativi di potenziale valore per il superamento della povertà educativa, attraverso il coinvolgimento della comunità locale –
bambini, genitori, stakeholders-.

In particolare, i modelli di partenza a cui si guarda sono l’approccio Reggio Children in cui il bambino è portatore di diritti e di bisogni, con potenzialità e capacità di costruzione della conoscenza, il metodo cooperativo di Daniele Novara, e la Theory U di Otto Schamer.

Sono stati attivati 7 edu/lab diffusi su tutta la provincia di Lodi, “centri educativi aperti di città” realizzati in orario scolastico per consentire a tutti gli studenti di accedervi.

Gli obiettivi

I 7 progetti si prefissano di:

– rafforzare il senso civico coinvolgendo gli studenti nella realizzazione e nella gestione e cura degli spazi della scuola

– avvicinare gli studenti a nuovi metodi di apprendimento come il learning by doing

E’ stato strutturato un percorso di progettazione partecipata degli spazi aperti delle scuole -giardini e cortili- attraverso una serie di workshop per la realizzazione di verde, arredi e attrezzature a supporto della didattica e del tempo libero attraverso incontri e laboratori di auto-costruzione.

Il progetto

Istituto Comprensivo Don Milani – Lodi 3:

CNOS, ovvero Come Non Odiare la Scuola

Un progetto di riconversione del porticato della scuola come aula all’aperto per la didattica e il tempo libero. Il progetto si compone di tre ambiti:

1. Guardarsi negli occhi: un grande tavolo per studiare, mangiare, chiacchierare e giocare.

2. Storytelling: un palcoscenico/pedana con parete attrezzata per raccontare e raccontarsi, con un riquadro sulla parete di fondo per proiezioni e fotografie.
Schienali integrati nel palco realizzano un angolo di sedute informali.

3. Meditazione: piccoli tavoli recuperati e riverniciati per lo studio individuale e giochi da tavolo (recupero vecchi tavoli e sedie riverniciati)

Linee e campiture sulle pareti e sui pilastri del portico, oltre ad elementi decorativi con parole chiave e pattern, accompagnano le attività sotto al porticato.

Scuola Media Griffini – Casalpusterlengo:

Il Racconto dei semi

Un percorso alla riscoperta del giardino scolastico ci racconta qualcosa di più sulle piante partendo dalla loro parte più preziosa i semi.
Il progetto prevede la definizione di un’aula all’aperto composta da:
– un tavolo esagonale per svolgere laboratori e lezioni all’aperto.
– due biblioteche dei semi, dove è possibile riporre e catalogare i semi raccolti, custodire e coltivare talee e proiettare fotografie e immagini.
– due aree dedicate alla piantumazione dove far crescere piante, fiori e bacche.

Scuola Primaria A.V. Gentile – Codogno:

Spazio libero

“Spazio libero” è un luogo dove esprimersi e muoversi liberamente. La struttura semplice in legno è resa unica grazie all’uso del colore, attraverso un sistema di funi lo spazio si trasforma da palco teatrale a angolo lettura. È uno spazio creativo, di libera espressione pensato per laboratori teatrali, laboratori di disegno, fotografia, creazioni di scenografie e di installazioni. Uno spazio dove giocare ed essere protagonisti.

Scuola Media C. Cattaneo – Zelo Buon Persico:

Libertà. Spazio vuoto

Il progetto mira a definire uno spazio aggregativo e riconoscibile all’interno del giardino scolastico, dove trascorrere il tempo libero. Si compone da 5 elementi:
– La seduta lunga e la seduta semplice, strutture in legno di lunghezze diverse e posizionate in modo da creare un vuoto centrale.

– Il Totem, due piattaforme di diversa altezza permettono il sostegno di elementi verticali per posare pannelli colorati, segnaletica e informazioni. Sulla sommità è installata la stazione metereologica.
Gli schienali delle sedute, così come i pannelli del Totem sono realizzati e colorati dagli studenti durante il workshop.

– Le aree verdi, due bordure verdi incorniciano l’area a prato, durante il workshop saranno messe a dimora erbacee perenni e graminacee.
– L’albero della memoria, un nuovo albero donato alla scuola.


Progettisti: Atelier delle Verdure
Incarico: Progetto preliminare, esecutivo, workshop di autocostruzione
Cliente: Coop. Sociale Il Mosaico Servizi
per Impresa Sociale “Con i Bambini”
Collaboratori: Alessandra Battaglini
Impresa e fornitori: Demetra Società Cooperativa