Concorso internazionale Parco della Lambretta

Anno: 2012-2013
Progetto: Riqualificazione area ex-Innocenti, Lambrate - Milano
Progettisti: arch. Barbara Boschiroli e ing. Gioachino Ruisi con Ettore Favini
Ente banditore: Comitato Amici del Metrobosco - Parco della Lambretta
Risultato: 4° classificato

BACK IMAGES
----------------------------------------------------------------------

Dalla relazione di progetto:

Sulle orme della vecchia attività industriale troveranno posto nuove azioni che rendano onore al lavoro: l’agricoltura permetterà la perpetuazione del lavoro umano nell’area. Ricordare il lavoro con il lavoro ci sembra il modo migliore di mantenere vivo il ricordo, insieme al corpo.
Sulle orme dell’Innocenti, ancora, succederanno molte altre cose: giocheranno i bambini, e lanceranno le bocce gli anziani. Potranno correre atleti e esprimersi giovani artisti.

Piuttosto che cercare la memoria dei luoghi con aggiunte simboliche posteriori alla composizione dello spazio pubblico, abbiamo voluto che questa entrasse nel progetto, che le sue forme e le sue impronte lo condizionassero e generassero opportunità nuove allo stesso tempo. Proponiamo in tal senso che sia la natura la custode della memoria del luogo: le impronte al suolo delle vecchie funzioni industriali, che hanno subìto nel tempo interventi di demolizione, hanno lasciato spazio a forme di vita vegetale che oggi si situano a diversi stadi nella strada verso il climax. Si tratta di un “terzo paesaggio” (cfr. Gilles Clement) che esiste in ragione di ció che c’era prima e che non vorremmo annullare ma, al contrario, osservare, lasciandone libero lo sviluppo.

Non sarà solo il suolo a “lavorare”: anche all’acqua affidiamo un compito, quello di depurare e restituire all’ambiente, arricchendo il paesaggio con forme nuove ma tutt’altro che estranee.