Studio del sistema della viabilità e degli spazi pubblici nel Comune di Casatenovo, Lecco.

Anno: 2010-2011
Clienti: Diap-Politecnico di Milano, Comune di Casatenovo
Progettista: Barbara Boschiroli - Atelier delle Verdure
Gruppo di lavoro: arch. Paola Pucci (DIAP), ing. G. Graci, dott. F. Delfini, ing A. Debernardi e ing. S. Borghi (Polinomia srl)

BACK IMAGES
---------------------------------------------------------------------------

Lo studio ha riguardato l’intero territorio comunale di Casatenovo (Lecco) interessato dal passaggio della Strada SP51 collegamento Nord-Sud con la futura Autostrada Pedemontana. Il passaggio della provinciale generava problemi viabilistici e di sicurezza per gli utenti deboli della strada, soprattutto in alcuni ambiti del territorio, interessati da un tessuto costruito di vecchia formazione e da spazi pubblici di piccole dimensioni.

La ricerca svolta dal gruppo DIAP è stata sviluppata seguendo tre diverse fasi analitiche:
1. Studio degli strumenti di pianificazione esistenti per individuare i vincoli di natura viabilistica e/o urbanistica esistenti per ciascun ambito territoriale.
2. Rilievo della rete viabilistica e degli spazi pubblici ad essa associati, restituzione delle criticità viabilistiche, urbane e relative alle pratiche d’uso della rete analizzata.
3. Individuazione di indirizzi progettuali relativi alla messa in sicurezza e riqualificazione della viabilità esistente. Per l’ambito centrale del Centro Storico sono state studiate diverse ipotesi di connessione e intersezione con via Roma (SP51) ipotizzando alcuni interventi di riqualificazione della sede stradale e degli spazi pubblici annessi:
- il tratto iniziale di via San Giacomo: tratto a senso unico, trattamento della carreggiata e dei bordi, inserimento di elementi vegetali ed eventuale ampliamento spazi pedonali, riqualificazione area verde esistente;
- apertura di un passaggio pedonale a nord est del comparto: connessione ciclo - pedonale con via Verdi ed inserimento di elementi vegetali;
- riqualificazione dei passaggi pedonali all’interno di vecchie corti poste a nord est del comparto.

Per l’ambito di progetto riferito alla frazione di Rogoredo per la riqualificazione dell’intersezione tra via San Gaetano e via Madonnina è stato previsto l’inserimento di una piattaforma rialzata e di una minirotatoria (interventi di traffic calming). In questo caso si è deciso di ampliare gli spazi pedonali e di distinguere gli spazi pedonali da quelli carrabili solo attraverso il trattamento materico delle superfici.

Le finalità perseguite attraverso gli interventi di riqualificazione proposti riguardavano quindi sia la messa in sicurezza delle interconnessioni tra i diversi livelli gerarchici e funzionali del sistema viario sia la possibilità di riqualificare alcuni ambiti di spazi pubblici.